venerdì 10 settembre 2010

bignè bignè bignè


Sto per cimentarmi in un'impresa degli esiti decisamente dubbi, cose nuove, cose già sperimentate, cose già provate e poi abbandonate con delusione. 
Si comincia stasera con i bignè, vedrete poi cosa riesco (forse) ad assemblare con le prossime cose che posterò!
Senza ulteriori indugi, signore e signori, direttamente dal "Talismano della felicità" di Ada Boni,  la...

PASTA CHOUX
  • 250 g. acqua
  • 150 g. farina
  • 100g. burro
  • 4 uova
  • un pizzico di sale
"Ponete sul fuoco una piccola casseruola con il burro, l'acqua e il sale. Appena l'acqua leverà il bollore, tirate indietro la casseruola e versateci d'un colpo la farina. Mescolate con un cucchiaio di legno e rimettete sul fuoco.
Ben presto la farina formerà una palla, che si staccherà dal cucchiaio e dalle pareti della casseruola. Lasciatela cuocere ancora per due o tre minuti, sempre mescolandola, e quando farà un leggerissimo rumore, come se friggesse, toglierla dal fuoco e rovesciarla sul tavolo di marmo della cucina, per farla freddare più rapidamente [non avendo il tavolo in marmo ho semplicemente spostato il composto in un'altro contenitore e ho aspettato... n.d.r.].
Quando la pasta sarà fredda, rimettetela nella casseruola, che si sarà freddata anch'essa, e incominciate ad aggiungere le uova. Dovrete mettere un uovo alla volta, e non aggiungerne altro se il precedente non è ben amalgamato alla massa. Quando avrete messo tutte e quattro le uova, continuare a lavorare energicamente la pasta col cucchiaio, fino a che sarà vellutata, farà qua e là delle bolle e, se mescolata adagio, si staccherà.
A questo punto la pasta choux è pronta e può servire a moltissime preparazioni come choux, bignè, eclairs, grissini, ecc."


Così recita la ricetta della mitica Ada. A questo punto ho messo tutto il composto nella sac à poche con una bocchetta liscia e ho fatto dei "mucchietti" di circa 1,5 cm di diametro sulle placche rivestite da carta da forno, ho abbassato con le dita bagnate le puntine dei bignè (si brucerebbero in cottura) e ho infornato per circa 10-15 minuti a 200°: l'importante è non aprire il forno prima che siano belli dorati altrimenti collassano (sigh, esperienza diretta...). Tirarli fuori dal forno, farli raffreddare e poi riempirli a piacere! (e vediamo se riesco a combinarla grossa come spero questa volta!!!).






Un'esercito di bignè!

7 commenti:

  1. un esercito di bignè buoni..

    RispondiElimina
  2. sono perfetti mi ci tufferei!

    RispondiElimina
  3. wow che meraviglia questi bigne sono proprio fatti a regola d'arte.. perfetti!!!e per quanto riguarda il danubio certo che puoi linkare il tutto al mio blog nessun problema!!baci imma

    RispondiElimina
  4. fare i bignè non è mica uno scherzo, bravissima!

    RispondiElimina
  5. grazie grazie grazie mille! per fortuna sei tornata, mancavi tantissimo! :D

    RispondiElimina